La storia

La fondazione del TC Lido risale al marzo del 1932, per merito di alcuni appassionati: Staffieri, Corecco, Paulon, Kunz, Kupfer e altri che precedentemente formavano la sezione tennistica dell'Hockey Athletic Club Lugano. Tre campi da gioco, con illuminazione.

 

Il nome attribuito era quello di "Lawn" Tennis Club Lido Lugano, che avviò subito una intensa attività agonistica, anche di livello internazionale. L'era moderna del TC Lido si inizia nel 1953 e negli anni successivi avvenimenti importanti caratterizzarono la vita clubistica, come il passaggio dei più illustri protagonisti del tennis mondiale: fra questi Laver, Emerson, Rosewall, Newcombe, Roche, Tiriac, Pietrangeli.

 

All'inizio degli anni ottanta venne avviato un "open" femminile, tenuto a battesimo dalla vittoria di Chris Evert. Il 1. maggio 1982, per festeggiare il 50.mo, venne organizzato l'incontro-esibizione fra Bjorn Borg e Vitas Gerulaitis. Per iniziativa di Carlo Cometta, il TC Lido ospitò per diversi lustri il torneo "Belle Epoque", richiamando partecipanti non più giovani da tutti i continenti. Il TC Lido ha anche ospitato campionati a vari livelli, dai cantonali a quelli svizzeri di diverse categorie e incontri di coppa Davis.

 

 

Negli ultimi anni l'attività agonistica è stata caratterizzata dal "challenger", che ha portato alla ribalta nomi interessanti del tennis mondiale e rivalutato le risorse di un argentino, entrato poco dopo nei top ten: si tratta del vincitore dell'edizione 2002, Guillermo Coria. Dagli anni sessanta l'attività invernale è stata assicurata dalla progressiva (da uno, agli attuali cinque) copertura dei campi. Al di là di questi aspetti emergenti, un occhio attento il TC Lido l'ha riservato all'attività competitiva interna (tornei, interclub) e alla formazione giovanile, grazie al lavoro di maestri appassionati e competenti.